Il progetto LAWA, guidato dal governo delle Filippine con l’assistenza del WFP (World Food Programme) Filippine, si pone l’obiettivo di alleviare le problematiche poste dalla scarsità d’acqua affrontate dalle comunità locali nei periodi di grave siccità, fornendo loro fonti d’acqua sostenibili e al tempo stesso un ulteriore sostegno al reddito.

I residenti di Sebaste, Barbaza e Sibalom, comuni nella provincia di Antique nelle Filippine, hanno ora una fonte d’acqua sostenibile per la produzione continua di prodotti agricoli, per l’allevamento e la pesca, nonostante gli effetti previsti di El Niño, grazie alla realizzazione di piccoli serbatoi agricoli che garantiranno un approvvigionamento idrico sufficiente ai loro fabbisogni. Nell’ambito del Progetto LAWA, i residenti nelle aree pilota della provincia ricevono sostegno finanziario, attraverso i programmi  CFW (Cash For Working) e CFT (Cash For Training) dell’agenzia, in cambio del lavoro svolto nella costruzione delle risorse idriche alternative.

In tutto sono stati costruiti 31 serbatoi d’acqua, concentrati in piccoli bacini agricoli posizionati strategicamente in città selezionate. Oltre a costituire una fonte d’acqua alternativa, possono anche fungere da stagni per l’allevamento e l’allevamento dei pesci e da irrigazione per i prodotti agricoli.

Oltre ad Antique, la fase iniziale di attuazione del progetto si è svolta anche nei comuni di Aguinaldo, Alfonso e Hungduan nella provincia di Ifugao (Luzon); e a Laak, Monkayo ​​e Compostela nella provincia di Davao de Oro (Mindanao). Le posizioni strategiche sono state mirate specificamente in base alla gravità dell’impatto previsto di El Niño in queste aree.

Il Rapporto elaborato raccoglie le lezioni apprese dall’implementazione pilota del Progetto LAWA nel 2023.