Project Description

Il Comune di Cecina ha avviato, a maggio 2023, un intervento contro l’erosione costiera tra il porto e lo stabilimento balneare Verde Riviera che si basa sulla creazione, in funzione anti-erosiva, di dune di posidonia. L’obiettivo è quello di proteggere sia l’arenile e le attività presente lunghi la costa, sia la riserva naturale biogenetica dei Tomboli di Cecina.

Le dune sono costituite dal materiale vegetale spiaggiato, che contribuisce con un’elevata quantità di nutrienti allo sviluppo dell’ecosistema costiero e rinforza gli arenili contro i danni da mareggiate. Il tutto ad un costo, 80mila euro, molto limitato rispetto ad interventi invasivi e con opere rigide.

Il progetto è stato molto apprezzato anche tra gli esercenti balneari visti i risultati sul territorio e ha visto l’approvazione della sua replicazione per il 2024.
Verrà così ripristinato il camminamento contenuto a mare da una scogliera tramite la formazione di una duna di ampiezza pari a 4 metri (e alta 2 metri) e lunga circa 500 metri. Per il litorale a nord del bagno Spot-one, verrà ricostruita una duna di lunghezza pari a 150 metri in grado di proteggere la zona retrostante, inclusa la strada delle Gorette, particolarmente colpita durante le mareggiate più recenti.