A Trento, nell’ambito degli interventi del progetto Santa Chiara Open Lab, rientra il caso dell’Urban Wetland. Si tratta di un parco ideato per ricevere le acque piovane convogliate dai tetti ed è stato progettato come elemento multiobiettivo per il trattamento e riuso (per l’irrigazione aree verdi del parco) delle acque di pioggia, laminazione, aumento biodiversità in ambiente urbano, elemento di arredo del parco.
Il progetto per il parco e le aree aperte include zone per la sosta ed il relax, un piccolo palco per i concerti e le attività del vicino Centro Culturale, punti per il bike-sharing e aree gioco per i bambini, il tutto liberamente attraversabile in bicicletta.
La nuova sistemazione del Parco prevede un sistema di fitodepurazione delle acque di prima pioggia integrato nelle aree a giardino, realizzando un’area fruibile e di alta qualità paesaggistica ed architettonica, razionalizzando l’uso delle risorse idriche.