Il 5 ottobre scorso il Consiglio e il Parlamento Europeo hanno raggiunto l’accordo politico provvisorio sull’eliminazione graduale degli F-Gas, che contribuiscono notevolmente al riscaldamento globale e riducono lo strato di ozono.

L’obiettivo è quello di giungere alla totale eliminazione degli idrofluorocarburi (HFC) nel 2050, in linea con l’accordo di Parigi. Una vittoria merito anche delle tante organizzazioni ambientaliste che in questi anni si sono impegnate per raggiungere questi impegni.

La tempistica proposta per il divieto svolgerà un ruolo cruciale nel promuovere l’adozione di refrigeranti rispettosi del clima in settori strategici e in crescita, come le pompe di calore, il condizionamento dell’aria e i quadri elettrici. Questa transizione comprende anche altri settori come le schiume, la refrigerazione domestica, i refrigeratori e gli aerosol medici.

Per parlare di questi temi e delle prospettive che si aprono si terranno due convegni alla fiera tematica Refrigera, a Bologna, il 7 e il 9 novembre.